jump to navigation

cioccolato, pere e tartufi 5 luglio , 2010

Posted by vogliadidolci in cioccolato, crostate, pasta frolla.
Tags: , , , , , , , ,
4 comments

Finalmente vedete il mio assaggiatore..o meglio..la sua ombra! si perchè quello là dietro..è il mio ragazzo, ovvero colui che assaggia i miei disastri o le mie opere 😀 (modestia a parte).

La crostata cioccolato e pere è molto semplice, ma perchè non complicarci la vita aggiungendo dei tartufini al rum, dei veli di pera e una rosa in cioccolato plastico?!

A quanto mi è stato detto..l’hanno tutti gradita molto (e ci credo! a chi non piace il cioccolato, soprattutto fondente?!)

E’ una ricetta semplice ma di “lunga” esecuzione, ma alla fine ne rimarrete mooolto soddisfatti, ve lo assicuro!

Ah..un’ultima cosa prima di iniziare la ricetta, in questo caso ho utilizzato uno stampo da 30 cm di diametro.

CROSTATA CIOCCOLATO, PERE E TARTUFI AL RUM

Per la frolla

250 g farina “00”

130 g burro morbido

70 g zucchero

40 g tuorli

scorza di 1 limone grattugiata

1 g sale

20 g acqua

Per la ganache

500 g cioccolato 50%

300 g panna

130 g burro

100 g miele

Per i tartufi al rum

Utilizzate la ganache che vi avanza dalla crema aggiungendovi

80 g rum scuro

Per la decorazione

  • rose in cioccolato plastico
  • fettine di pera caramellate

    marmellata di albicocche

    dadini di pera

    • Per la frolla:
    • Setacciare la farina e menscolarla alla scorza, il sale e lo zucchero; porre il tutto sul piano da lavoro e formare una fontana dove al centro metteremo il burro, i tuorli e l’acqua.
    • Lavorare bene tutti gli ingredienti in pochi minuti per non rischiare di sciogliere il burro e farla risultare troppo dura in cottura ottenendo un composto omogeneo ma non ancora elastico
    • Formare in panetto, avvolgerlo nella pellicola trasparente e porlo in frigorifero per almeno 30 minuti (questo farà si che tornerà la durezza del burro e quindi una successiva friabilità ed elasticità)
    • Infarinare il piano di lavoro e tirare la frolla a 0.5 cm, bucarla
    • Porla nello stampo imburrato e infarinato, coprirla con della carta stagnola, riempirla di sale grosso per non farla gonfiare e infornare a 180°C per 7 minuti, poi togliere il sale e infornare altri 5-6 minuti fino a doratura di tutta la frolla. Farla raffreddare e sformatela (io l’ho lasciata nello stampo per facilitare il trasporto)
    • Per la ganache:
    • Tagliare a pezzetti il cioccolato e farlo fondere.
    • Nel frattempo portare a bollore la panna, dopodichè versarla sul cioccolato e mescolare fino a che non avrete ottenuto un composto liscio e omogeneo.
    • Coprire con della pellicola e portare a 26°C
    • Per i tartufi: unire a una parte di crema (io l’ho aggiunto alla crema restante dopo averla colata nelo stampo) il rum e mescolate molto bene. Far raffreddare.
    • Una volta fredda, formate delle palline da 8 g cad, rotolatele nel cacao amaro e ponetele in frigo a solidificarsi completamente.
    • Per la decorazione: tagliate con un’affettatrice o una mandolina, delle fette di pera molto sottili, fate scaldare un pochino di burro e scottatele 2 secondi da una parte e due dall’altra.
    • Composizione del dolce: Riprendete lo stampo in frolla e, con molta delicatezza spalmatevi un velo sottile di confettura di albicocche sul fondo.
    • Coprite con dei dadini di pera precedentemente saltati in padella con una noce di burro e un pochino di zucchero e fatti raffreddare.
    • Versatevi la ganache fino a 0.5 cm dal bordo. Con la crema avanzata formate i tartufi come descritto in precedenza.
    • Una volta che i vostri tartufini saranno ben sodi, porli a filo del bordo, decorare con le fettine di pera poste a ventaglio nel centro e una rosa in cioccolato plastico.

    Annunci

    strudel di mele 28 aprile , 2010

    Posted by vogliadidolci in paste base, torte.
    Tags: , , , , , , , , ,
    2 comments

    Sento già tante vocine che dicono: noooo ma ancora lo strudel?!? ebbene si, voglio darvi anche io la ricetta di questo dolce che a me piace moltissimo (questa ricetta la dedico soprattutto a cristina di un famoso blog..lei è l’amante dello strudel :D)

    L’ho fatto con una pasta sfoglia molto burrosa, che si è sempre rivelata ottima e fragrante anche dopo 2 giorni a contatto con le mele!

    Bè, che dire, spero vi piaccia! 🙂

    Con queste dosi vengono 2 strudel medi o uno grande

    pasta sfoglia

    250 g burro a 20°C

    250 g farina “00”

    75 g acqua

    2 g sale

    • Fare il panetto con il burro e 75 g di farina, dagli una forma rettangolare e regolare, avvolgerlo nella pellicola trasparente e farlo riposare in frigo per 20 minuti.
    • Nel frattempo preparate impastando la farina restante, l’acqua e il sale un pastello. Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare 10 minuti in frigo.
    • Stendete il pastello molto sottile ma abbastanza grande da contenere il panetto di burro e poterlo ricoprire, e date la prima piega da 3.
    • Lasciar riposare in frigo avvolto dalla pellicola 30 minuti
    • Dare poi un giro da 4, uno da 3 uno da 4 e un’ultimo da 3 (in totale devono essere 3 giri da 3 e 2 da 4 quanti numeri!!!) ricordandovi di farla riposare 30 minuti in frigo dopo ogni giro.

    farcitura

    4 mele renette

    30 g uvetta

    30 g pinoli

    30 g biscotti secchi sbriciolati

    5 g rum scuro

    2 g cannella

    10 g burro

    25 g zucchero

    • Pulite le mele e tagliatele a cubetti.
    • Fate rinvenire 5 minuti l’uvetta in acqua tiepida e rum (non quello degli ingredienti)
    • Ponete in padella il burro e, quando si è sciolto, unite le mele, l’uvetta, i pinoli e lo zucchero. fate cuocere per 5 minuti, poi unite i biscotti, la cannella e il rim. lasciate intiepidite.
    • Nel frattempo stendete la sfoglia molto sottile e, una volta che il composto di mele sarà freddo, disponete la sfoglia su una teglia coperta di carta forno e farcitela (non prima se no si bagna e si rompe! ho già fatto io l’esperimento 😀 ). Chiudetela come più vi piace e fate dei taglietti sulla superficie.
    • Spennellare di uovo sbattuto e infornare a 180°C per 30 minuti circa o fino a doratura.

    NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941e successive modifiche.