jump to navigation

muffin frangipane 3 agosto , 2011

Posted by vogliadidolci in pasticceria mignon.
Tags: , , , ,
2 comments

Buondì! come state? io molto bene, forse perchè tra poco partirò per non so dove, ma andrò in vacanza!!! 🙂 Voi dove andate di bello quest’anno? o starete a casa a riposarvi?

Io amo viaggiare, ma non amo accendere il forno con questo caldo anche se ..ultimamente qui c’è solo afa e tempo schifoso, sembra marzo 😦

E dato che a marzo non fa tutto sto caldo, ci si può permettere di accendere il forno e concederci un bel muffin con un cuore alla marmellata di lamponi, ciliegie e anice.

Questi sono dei muffin un pò atipici, cioè non è la solita pasta per muffin ma un frangipane.

Tutte le scuse son buone per poter avere un pò di dolcezza casalinga ad ogni colazione! 🙂

Muffin alle nocciole con marmellata di ciliegie selvatiche, lamponi e anice

Per circa 10 muffin

100 g burro morbido

100 g zucchero

100 g uova intere

50 g farina

50 g nocciole con la pelle

  • Accendere il forno a 180°C
  • Porre le nocciole in freezer per 10 minuti, dopodichè frullarle fino ad ottenere una farina grossolana
  • Montare burro e zucchero fino ad ottenere un composto morbido e spumoso
  • Unire poco per volta le uova senza aggiungerne altre fino a che le precedenti non sono ben amalgamate al burro
  • Unire le due farine e amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo
  • Versare il composto negli stampini riempiendoli a metà, porre una cucchiaiata di marmellata e coprire con altro impasto fin ad arrivare a 3/4 dello stampo

Infornare a 180°C per 20 minuti circa o prova stecchino (infilate uno stuzzicadenti che dovrà uscire asciutto.

N.B.   Le nocciole vengono messe in freezer per nopn perdere l’olio e l’aroma quando vengono frullate

Le uova vngono unite a filo per non far separare i due grassi (uova e burro) e ottenere poi una massa più soffice dopo la cottura

La marmellata invece…bè, per quella dovrete aspettare ancora un pò ma potete utilizzare quella che più vi piace nel frattempo.

Buone vacanze a tutti!!

baci di dama 16 febbraio , 2010

Posted by vogliadidolci in biscotteria, cioccolato, pasticceria mignon.
Tags: , , , , , ,
4 comments

I baci di dama sono dei deliziosi biscottini piemontesi e si chiamano così perchè rievocano un dolce bacio racchiuso in un cuore di cioccolato.

BACI DI DAMA

125 g farina di mandorle

125 g farina di nocciole

250 g farina “00”

250 g zucchero semolato

250 g burro morbido

1 g sale

per la facitura:

100 g cioccolato fondente

Prima di iniziare con il procedimento vorrei dire due parole:

se volete ottenere un impasto più “grezzo” sostituire lo zucchero semolato con quello di canna;  mentre per i celiaci è possibile sostituire lo stesso peso di farina “00” con della farina di riso.

  • Impastare tutti gli ingredienti a mano o in planetaria e, una volta ottenuto un impasto omogeneo, avvolgerlo nella pellicola trasparente e porlo in frigo per 30 minuti a riposare.
  • Infarinare il piano di lavoro e stendere la pasta a 0.5 cm; con un coppapasta da 2 cm di diametro formare dei cerchi e successivamente, delle palline che verranno adagiate su carta forno (non serve tenerle molto distanziate perchè non è un impasto lievitato); ogni qual volta si reimpasterà il composto con gli scarti ottenuti farlo riposare in frigo per non scaldare il burro.
  • Infornare in forno preriscaldato a 160°C per 20 minuti circa
  • Fondere il cioccolato a bagnomaria e  quando arriverà a 30°C, potrà essere posto su una pallina così da poterle unire e formare il classico bacio (attenzione alla temperatura del cioccolato perchè se è tropo caldo esce dal biscotto e lo sporca)

NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941e successive modifiche.

crema pasticcera 21 gennaio , 2010

Posted by vogliadidolci in creme.
Tags: , , , , , , ,
add a comment

La crema pasticcera è un ingrediente fondamentale nella realizzazione di moltissimi prodotti dolciari.

Può essere servita come dolce al cucchiaio oppure utilizzata come guarnizione o farcitura e per svariati  prodotti di pasticceria.

CREMA PASTICCERA

1 L latte

250 g zucchero

8 tuorli

80 g farina

aroma a piacere (scorza di limone, cannella, vaniglia..)

  • Portare a ebollizione il latte con l’aroma scelto
  • In una ciotola a parte sbattere i tuorli con lo zucchero fino a che non si otterrà un color giallo canarino, aggiungere la farina precedentemente setacciata e amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi
  • Fuori dal fuoco versare il latte nel composto di uova: con una frusta sbattere il tutto per poter amalgamare tutti gli ingredienti, rimettere sul fuoco.
  • Continuando a mescolare addensiamo la crema a fuoco molto basso, ci vorranno circa 3 minuti (fino a che non sarà andata via la schiuma in superficie)
  • Copriamo con la pellicola trasparene a contatto con la crema per evitare la formazione della pellicina più dura. Conservare in frigorifero.

VARIANTI:

al cioccolato: aggiungere a fine cottura ma ancora da caldo 100 g di cioccolato fuso al microonde o a bagnomaria

alla nocciola: aggingere a fine cottura da tiepida (20°C) 60 g di pasta alle nocciole

pasta alle nocciole: frullare le nocciole fino a che non diventa una pasta (15 minuti circa) ma la si trova anche già fatta

allo zabaione: aggingere a fine cottura, dopo averla raffreddata per non far evaporare l’alcool e gli aromi, 30 g di marsala

CREMA PASTICCERA DA FORNO (di luca montersino)

320 g latte
160 g panna
240 g zucchero semolato
145 g tuorlo
30 g fecola di patate

resa: 890 g

il procedimento è lo stesso

NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941e successive modifiche.