jump to navigation

vaso tutti i frutti 6 settembre , 2011

Posted by vogliadidolci in corsi pasticceria, marmellate e confetture.
Tags: , , ,
2 comments

Buondì! eccomi tornata in questa giornata di pioggia e nuvole (almeno nella mia zona) a parlare di marmellate.

Io adoro le more selvatiche, i lamponi, i mirtilli…soprattutto se selvatici,pieni di succo e gustosi e da poter prendere in quantità senza che nessuno dica niente perchè donati da un campo ormai da tempo abbandonato (so di essere molto fortunata :D)

Poco fa era periodo di ciliegie, more e lamponi e così ne ho approfittato..mi son presa anche due belle piccole mele acerbe da poter usare come pectina e un chilo circa di frutti misti.

La marmellata che vi dirò tra poco è fatta soltanto di more e lamponi, mentre se riuscirò a fare delle foto in futuro vi darò anche quella di ciliegie e anice e la gelatina alle more (che tra l’altro io adoro!)

Vi ricordo che ora che settembre è iniziato ricominciano anche i miei corsi che ootrete trovare nella pagina “i miei corsi” o andate direttamente su questo link https://vogliadidolci.wordpress.com/i-miei-corsi/

 

Confettura di more e lamponi

(io utilizzo vasetti misti grandi e piccoli, quindi non vi so dire esattamente quanti ve ne verranno ma sono circa 3 da 250g  l’uno)

500 g more

500 g lamponi

250 g zucchero

succo 1 limone

1/2 mela acerba o 1 comprata e matura

  • Premetto che io questi frutti non li lavo perchè assorbirebbero acqua alterandone il sapore. Porre in una terrina i frutti con lo zucchero e il succo di limone per 3 ore.
  • Frullare la mela e unirla alla frutta
  • Porre in una pentola e a fuoco medio portare a cottura mescolando ogni tanto per i primi 20 minuti e poi spesso perchè, riducendosi i liquidi, rischierebbe di attaccare e bruciare.
  • Cuocere il tutto per 40 minuti circa o finchè non otterrete una consistenza sciropposa dei liquidi (non la cuocete troppo perchè una volta invasata si asciugherà ulteriormente)
  • Invasare, chiudere bene il vasetto e capovolgere per creare il sottovuoto. Lasciare in quella posizione fichè non è perfettamente freddo.

Info:   Non serve sterilizzare i vasetti perchè la sterilizzazione e il sottovuoto avvengono quando versiamo all’interno di essi la marmellata bollente e li capovolgiamo.

La mela la utilizzo acerba perchè ha un forte concentrato di pectina che, insieme al limone, sono degli addensanti naturali.

 

Annunci

crakers e grissini al rosmarino 5 gennaio , 2011

Posted by vogliadidolci in corsi pasticceria, lievitati.
Tags: , , , , , , , ,
add a comment

Eccomi tornata, dopo la quasi fine delle feste, con una ricetta salata, sfiziosa e…lievitata.

Non ho mai avuto un buon rapporto con i lievitati e non lo ho ancora tutt’ora.

Tutto quel tempo ad aspettare che l’impasto grezzo cresce, poi sgonfiarlo, doverlo far lievitare di nuovo e se sbagli le proporzioni…un disastro! tutto quel lavoro buttato perchè magari durante la cottura non ne vuol sapere di crescere o cuocersi a dovere…

Per non parlare degli impasti con lievito madre! ore e ore e ore di lunga e lenta lievitazione..sperando sempre di arrivare in tempo e che non sia già inacidita 😀

Amo le brioches e tutti i suoi simili e affini ma per farle…devo avere una grosse dose di sedativi, un gran temp a disposizione ma soprattutto una grandissima pazienza!!

Ma sicuramente a molti di voi piacerà guardare lo svilupparsi, crescere, cuocere e infine gustare la vostra pazienza quindi…passiamo a questi snak gustosissimi!

GRISSINI E CRAKERS AL ROSMARINO E SALE GROSSO

750 g farina Manitoba oppore farina “0”

240 g acqua tiepida

240 g latte tiepido

82 g olio extra vergine di oliva

12 g lievito di birra

10 g sale fine

2 g zucchero

10 g rosmarino tritato

20 g tuorlo

sale grosso

  • Unire acqua, latte e olio formando un’emulsione, sciogliervi lo zucchero all’interno
  • Impastare la farina con l’emulsione precedente per almeno 5 minuti, finchè l’impasto inizia a diventare elastico
  • A questo punto unire il lievito sbriciolato, il tuorlo e il rosmarino e impastare per altri 10 minuti. L’impasto deve risultare ben incordato, sodo, elastico e se state lavorando con un’impastatrice, deve steccarsi dalle pareti.
  • A questo punto unite il sale (deve essere sempre unito per ultimo per non rovinare la maglia glutinica, cioè l’elasticità dell’impasto) e impastare 2 minuti, giusto il tempo di farlo sciogliere.
  • Porre in una bowl di vetro e coprire con un panno caldo e umido (oppure in inverno con una coperta in lana) e lasciar lievitare per 1 ore circa o fino al raddoppio.
  • Una volta che è lievitato sgonfiare l’impasto e dividerlo in 2: una parte sarà destinata ai grissino mentre l’altra ai crakers.

Grissini:

  • Staccate delle piccole palline di impasto e formate dei filoncini molto sottili, cospargeteli di sale grosso, poneteli  sulla teglia e fateli lievitare ancora 30 minuti.
  • Nel frattempo scaldate il forno a 200°c dopodichè infornateli per 10 minuti circa.

Crakers:

  • Infarinare il piano di lavoro e tirare la pasta il più fine possibile, cospargere di sale grosso e infornate sempre a 200°C per 2 o 3 minuti (fino doratura)

Buona Befana a tutti!!!

NEWS: per chi fosse interessato….i corsi di pasticceria che ho proposto in precedenza sono ancora validi. Chi fosse interessato mi contatti alla seguente mail

vogliadidolci@gmail.com

che ci metteremo d’accordo con le date che le dovrò far anche combaciare con i turni di lavoro.

A presto!!

corsi di pasticceria 26 agosto , 2010

Posted by vogliadidolci in corsi pasticceria.
Tags:
26 comments

Ciao a tutti!!

Rieccomi tornata dalle vacanze con uno scorcio di Croazia.

Questa è una parte dell’isola di Rab, che a mio parere è bellissima! Ottimo mare nonostante sia l’Adriatico e, per chi come me ama pinne e maschera, con un sacco di cose da vedere.

Son state due settimane stancanti perchè siamo arrivati fino in Albania in camper, ma bellissime per i nuovi posti e le nuove culture che abbiam visitato. Lo consiglio davvero!!

Ma passiamo ora alla cosa più importante.

Come avrete capito dal titolo, con l’inizio di settembre farò partire dei mini corsi di pasticceria, che si potranno fare anche separatamente scegliendo quello che più vi interessa, partendo dalle basi (frolla, pan di spagna, creme, ecc) fino ad arrivare a delle vere e proprie torte finite e decorate.

CALENDARIO CORSI SETTEMBRE/DICEMPRE 2010

LE PASTE FROLLE

piccoli trucchi e segreti per preparare ottime basi di frolla, per ogni uso e preparazione differenti.

lunedì 20 settembre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

CROSTATE E BISCOTTI

ricette e consigli per preparare delle ottime crostate dal profumo irresistibile di burro e spezie.

Lunedì 27 settembre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

PAN DI SPAGNA E DERIVATI

come preparare un buon pan di spagna alto e soffice, indispensabile per la preparazione di molte torte farcite e desserts.

Lunedì 4 ottobrebre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

CREME E SALSE

tutte le ricette di base par farcire, decorare o accompagnare i vostri dolci con un tocco di classe.

Lunedì 18 ottobre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

IL CIOCCOLATO

ecco l’afrodisiaco per eccellenza! realizzeremo in questa sezione alcune sfiziosità per prendere i vostri ospiti per la gola.

Lunedì 25 ottobre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 40€

BIGNE’ E FRITTELLE

tutto quello che serve sapere sulla la versatilissima pasta choux utilizzata per bignè dolci o salati e per frittelle

Lunedì 8 novembre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

DELIZIE AL CARAMELLO

tutte le versatilità del caramello, dal crème caramel alle caramelle mou.

Lunedì 15 novembre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

I LIEVITI

lievito madre, lievito chimico e lievito di birra.

Lunedì 22 novembre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

…E I LIEVITATI

croissant, brioche, e dolci da colazione per un ottimo risveglio

Lunedì 29 novembre dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

DECORAZIONI

idee e consigli per presentare al meglio le vostre future preparazioni.

Lunedì 13 dicembre  dalle ore 19.30 alle 23.00    Costo: 30€

SEDE DEI CORSI

Origgio, via san siro n° 7 (VA)

ISCRIZIONI AI CORSI

E’ possibile iscriversi ai corsi sopraindicati via mail all’indirizzo  vogliadidolci@gmail.com

P.S. sei una sposina, vuoi fare una sorpresa a qualcuno o vuoi semplicemente toglierti uno sfizio per imparare qualche trucchetto in più? effettuo corsi di pasticceria anche a domicilio per piccoli numeri di persone (max 8-10). Il servizio viene effettuato a Milano, o Varese e provincia previa richiesta anticipata.

CIAO A TUTTI! VI ASPETTO NUMEROSI!