jump to navigation

i fiori commestibili: quali sono e il loro sapore 27 aprile , 2010

Posted by vogliadidolci in erboristeria.
trackback

fonte: benessereblog

L’idea di portare a tavola dei fiori per ragioni non solo decorative vi fa impressione? In realtà molti fiori sono commestibili e ricchi di sapore al pari delle erbe medicinali di cui a volte sono stretti parenti o addirittura parte. Ecco qualche fiore che possiamo portare sulla nostra tavola.

I fiori del basilico, per esempio, sono commestibili come le foglie e aggiungono profumo alle insalate ma anche a preparazioni con patate o verdure cotte.

La begonia, invece, ha un sapore acidulo simile a quello del limone e contrasterà benissimo con alcune preparazioni di carne o nelle insalate miste.

La borraggine invece, parlando sempre di parti fiorite, offre un sapore più simile a quello del cetriolo. Profumerà i vostri pomodori, per esempio.

La calendula ha un sapore più amaro e leggermente piccante e si usa per aromatizzare qualche bevanda con un tocco insolito ma anche nelle preparazioni di dolci con le uova, tipo budini e flan.

Dei fiori di zucca non serve neanche far menzione, perché saprete certamente benissimo quanto siano deliziosi e a quante preparazioni si prestino.

I nasturzi invece di sicuro vi lasceranno a bocca aperta. Ne avete mai assaggiato uno? Il loro sapore somiglia a quello del peperone.

All’aroma di cipolla pensa invece il garofano: chi l’avrebbe mai detto? Non ci è dato sapere se abbia gli stessi effetti collaterali. In caso contrario cominciamo a sostituire garofani alla cipolla…

Il crisantemo invece ha un sapore amaro. A cosa si presterà mai, direte voi? In preparazioni miste e colorate farà la sua parte e il contrasto di sapori è sempre una ricchezza del piatto.

L’ibisco al contrario ha un sapore dolcissimo e come il crisantemo è perfetto da aggiungere alle insalate, a cui regalerà un tocco di colore inconsueto, oltre che una nota dolce e delicata.

Fiori di rosa, violetta e melo vengono invece utilizzati spesso in cucina come decorazioni, ad esempio brinandoli. Sono perfettamente commestibili e abbastanza dolci, tranne che la rosa, con una nota leggermente piccante.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: